CASA CUCINA

ZUPPA DI FUNGHI PORCINI 

La Garfagnana e la Valle del Serchio sono famose per l’ampia varietà di funghi che nascono spontaneamente nei boschi che ricoprono le valli. Dai castagneti alle faggete, dalle pinete alle abetaie, ogni luogo è buono per raccogliere questi prelibati frutti del sottobosco. Anche il Parco del Ciocco è zona di funghi. Sicuramente il più ricercato è il porcino con le sue diverse specie ma gli esperti possono trovare in questi 
luoghi moltissime varietà di funghi commestibili. Ecco la ricetta per cucinare una gustosa zuppa di funghi porcini a casa.

Ingredienti per 4 persone: 800 g di funghi porcini freschi - 1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva - 2 spicchi d’aglio - brodo quanto basta - prezzemolo tritato - 100 g di burro - 50 g di farina bianca - un bicchiere di vino bianco - crostini - sale e pepe.

Procedimento: Iniziare a preparare i funghi pulendoli per bene con un panno umido. Si consiglia di non lavarli sotto l’acqua corrente perché, vista la consistenza spugnosa dei vegetali, l'acqua verrebbe assorbita tutta. Tagliare i funghi e il loro gambo a pezzi non troppo sottili e metterli da parte. In una padella far soffriggere i due spicchi d’aglio con l’olio di oliva. Quando l’aglio raggiungerà un colore dorato aggiungere i funghi precedentemente tagliati.
Arrivati a metà cottura sfumare tutto con il vino e, successivamente, aggiungere il prezzemolo tritato. Terminata la cottura, dividere i funghi a metà: lasciarne una parte interi e frullare il resto sino a creare una crema non troppo liquida (si può usare un frullatore ad immersione per ottenere la giusta consistenza). In un pentolino lasciare sciogliere il burro e aggiungere la farina. Mescolare il tutto dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno, per evitare che si attacchi.
Quando il composto risulta abbastanza solido, è possibile aggiungere i funghi, sia la parte tritata che quelli interi. Mescolare per bene aggiungendo un po’ di brodo e facendo cuocere per circa 8 minuti.
Se la zuppa sembra molto densa aggiungere altro brodo ma non troppo altrimenti si rischia di farla diventare troppo liquida. Finito il tempo di cottura, aggiungere un pizzico di pepe e lasciare riposare un po’ prima di servire.