ALTRO POLITICA

INTERPELLANZA PARLAMENTARE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Da un’Interpellanza promossa dall’On. Rosa Calipari e da 50 parlamentari del Partito Democratico al Ministero del Lavoro e Politiche Sociali viene sottolineato che i dati Eures-Ansa riportano che gli omicidi di donne per mano di mariti ex coniugi e conviventi sono in aumento. Dai dati tratti dallo studio “Il costo di essere donna. Indagine sul femminicidio in Italia” promosso dalla Casa delle Donne di Bologna si evidenzia il crescere dell’emergenza. Nel 2006 i femminicidi furono 101, nel 2007 107, nel 2008 112, nel 2009 119 mentre nel 2010 127.

“Va comunque considerato che, non trattandosi di dati ufficiali, c'è un rilevante «sommerso» che riguarda, ad esempio, i delitti di donne vittime della tratta o legate al mondo della prostituzione, donne senza permesso di soggiorno la cui eventuale scomparsa non viene denunciata, a meno che non venga ritrovato il corpo della vittima; i suicidi indotti provocati da episodi di violenza” riporta il testo dell’interpellanza che prosegue sottolineando come la violenza di genere è un problema non di oggi ma strutturale, ed  emergeva già molto chiaramente nel 2007 nell’unica ricerca specifica effettuata dell’ISTAT, “Violenza e maltrattamenti contro le donne dentro e fuori la famiglia”.

Nella ricerca si evidenziava molto chiaramente che nel 2006 erano 6 milioni e 743 mila le donne dai sedici ai settant'anni vittime di molestie o violenze fisiche sessuali nel corso della vita (una donna su tre tra i 16 ed i 70 anni); che circa 1 milione di donne era stata vittima di stupri o tentati stupri (il 4,8 per cento della popolazione femminile globale); il 14,3 per cento delle donne aveva subito almeno una violenza fisica o sessuale dal proprio partner; il 24,7 per cento delle donne aveva subito violenze da un altro uomo, mentre 2 milioni e 77 mila donne avevano subito comportamenti persecutori (stalking) dai partner al momento della separazione.

“L'Interpellanza dell’On. Calipari è un segnale importante sui temi del femminicidio-violenza di genere, che valorizza quanto richiesto dalla convenzione NoMore! - dichiara Vittoria Tola del Coordinamento NO MORE! - richiede infatti al Governo “se non ritenga d’intervenire tempestivamente, anche tenendo conto delle raccomandazioni del Comitato CEDAW e della relatrice Speciale dell’ONU, con misure immediate ed urgenti al fine di contrastare e prevenire efficacemente il crescente dramma del femminicidio e della violenza contro le donne” e se il numero di femminicidi avvenuti nel 2012 denunciato dalle organizzazioni e dalla stampa corrisponda al vero, se esista una raccolta ufficiale di femminicidi chiedendo di attivarsi affinché l’Istat coordini ed elabori un rapporto statistico periodico sulla base delle schede predisposte da ogni amministrazione periferica e dallo Stato  al fine di avere un quadro dettagliato, specifico e organico sulla violenza ai danni delle donne e sul femminicidio.

“L’interpellanza riporta al fondamentale ruolo ispettivo che i legislatori devono svolgere e a cui il Governo deve dare risposta” - dichiara Simona Lanzoni di No More! - “Ci aspettiamo che il Governo Monti dia delle risposte precise sulle politiche che intende applicare con urgenza sulla scorta dei numeri del femminicidio in Italia e che i nomi delle donne uccise contenuti  nell’interpellanza non siano una semplice lista che rimane senza risposte, e soprattutto che le donne che vivono in Italia possano vedere il riconoscimento dei loro diritti negati”.

Come riporta l’interpellanza “Nel 2011 il Comitato CEDAW nelle raccomandazioni rivolte all’Italia (n.26/2011) si definiva “preoccupato per l’elevato numero di donne uccise da  partner o ex partner (femminicidi) che potrebbe indicare il fallimento delle autorità dello Stato nella protezione delle donne vittime di violenza….

Nel 2012 l’Italia è scesa dal 74° all’80° posto - dopo il Ghana e il Bangladesh - nella classifica del Gender Gap Report sulla condizione della donna nel mondo, stilata dal World Economic Forum”.
DonnaOggi Test: Boeri Ciliegia e Liquore Dolciando
DONNAOGGI TEST: BOERI CILIEGIA E LIQUORE DOLCIANDO DonnaO...
Banner
Banner
Torta soffice alle mele
TORTA SOFFICE ALLE MELE La torta alle mele è un dolce dell...
Banner

SPECIALI

Mai più viti gelate
MAI PIU' VITI GELATE Le gelate tardive mettono a dura prova l’agricoltura, molte sono infatti le specie vegetali in fase di germinazione che non sono ...
Banner
C'era una volta la Musica... Bad
C'ERA UNA VOLTA LA MUSICA... BAD Dopo cinque anni dall'us...
Banner

CULTURA ARTE

Il '900 ritrovato a Venezia
IL '900 RITROVATO A VENEZIA Un Pegaso di Giovanni Gariboldi su ceramica Richard Ginori, il levriero in ottone cromato e vetro di Franz Hagenauer e i pupazzi ...