LAVORO FORMAZIONE

GIOVANI BIOLOGI CRESCONO... CON GLI OLEIFICI MATALUNI

Comprendere le tecnologie innovative alla base dei processi produttivi ed imparare a riconoscere le qualità olfattive e gustative degli oli extra vergini per formare i biologi del futuro.
Nasce con questo obiettivo la nuova collaborazione tra gli Oleifici Mataluni ed il corso di laurea magistrale in Biologia della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università del Sannio.


Gli studenti dell’Ateneo sannita, infatti, integrano il corso in “Qualità e Tecniche delle Produzioni Agroalimentari”, curato dal Professore Ettore Varricchio, maturando una esperienza formativa nel complesso agroalimentare oleario di Montesarchio (BN).

“E’ importante - spiega il Professor Ettore Varricchio - conoscere le produzioni agroalimentari del territorio e la loro qualità, nella speranza che si formino professionisti capaci di integrare ricerca e cultura. L’incontro tra il mondo accademico e quello produttivo è poi basilare perché i biologi del futuro possano rispondere alle esigenze del mercato lavorativo”.

Gli studenti seguono un breve corso di assaggio guidato di oli extra vergini di oliva, sotto la supervisione del personale altamente qualificato e dei ricercatori del Criol, il Centro di ricerca interno degli Oleifici Mataluni, riconosciuto nel 2010 dal Miur.

“Da sempre - afferma Salvatore Falco, Responsabile dei Processi Tecnologici degli Oleifici Mataluni - mettiamo a disposizione del mondo dell’istruzione e della formazione, in particolare di quella universitaria, le nostre esperienze umane e le nostre tecnologie all’avanguardia, sia con stage di lunga durata che con seminari tematici.
Questi eventi, infatti, rappresentano un buon veicolo per trasmettere i nostri valori ai professionisti del domani. Gli studenti potranno così capire come un’azienda basi il proprio successo sulla ricerca, sull’innovazione, sulla qualità dei prodotti e sul rispetto per l’ambiente”.

Continuano, dunque, le attività previste dalla politica di formazione e valorizzazione dei giovani del territorio, che contraddistingue da sempre gli Oleifici Mataluni. Il programma di visite da parte di scuole, atenei, associazioni e consumatori ha già fatto registrare, da settembre 2012 ad oggi, circa 1.100 presenze.

Una iniziativa in grado di far vivere in prima persona la realtà industriale, mostrando le tecnologie dei processi produttivi a basso impatto ambientale, ed accompagnando gli ospiti alla ricerca delle qualità sensoriali del condimento principe della Dieta Mediterranea.
DonnaOggi Test: Tortilla-Burrito-Guacamole-Sauce Santa Maria
DONNAOGGI TEST: TORTILLA-BURRITO-GUACAMOLE-SAUCE SANTA MARIA&n...
Banner
Banner
DonnaOggi Copertina Maggio 2019: Alissa
Pane di patate
PANE DI PATATE La ricetta originale viene custodita e tra...

TRENDY

Anastasia (https://www.instagram.com/anastasiasimonetti_official/)
Banner

SPECIALI

Pasqua: la Settimana Santa a Taranto
PASQUA: LA SETTIMANA SANTA A TARANTO I riti della Settimana Santa a Taranto hanno origine nel XVIII sec. Infatti per quanto riguarda la processione...
Banner
Il bacio inaspettato...
IL BACIO INASPETTATO... La cantante Sibilla, in promozion...
Banner