ALTRO POLITICA

LA SICILIA IN PRIMA LINEA, NONOSTANTE TUTTO... 

Si è tenuto il 5 dicembre 2018, nell’Auditorium del Ministero dell’Ambiente, a Roma, un evento importante nel campo della sostenibilità ambientale, il decennale della SERR-Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti, che ha avvicinato gli esempi virtuosi portati da comuni, imprese, istituzioni e liberi cittadini alla politica nazionale.

L’evento, moderato da Roberto Cavallo, è stato reso possibile grazie alla  sinergia con CONAI, COMIECO, RICREA, COREPLA e COREVE ed è stato patrocinato da UNESCO, Ministero dell’Ambiente, le città di Roma e di Torino, ANCI, AICA, Utilitalia e dalla Regione Sicilia, presente con il Dirigente Generale Dipartimento Acque e Rifiuti, Salvo Cocina.

Presenti i ministri dell’Ambiente che si sono avvicendati negli ultimi dieci anni, c'erano Alfonso Pecoraro Scanio, Stefania Prestigiacomo, Corrado Clini, Andrea Orlando, Altero Matteoli, nel ricordo portato dalla figlia ed insieme a loro, l’attuale ministro Sergio Costa.

A lui, Emanuela Rosio, presidente AICA, ha consegnato una pubblicazione contenente le proposte di legge degli “action developer”, quei soggetti che agiscono per portare avanti buone pratiche verso la salvaguardia dell’ambiente e la incessante produzione di rifiuti.
Un intenso susseguirsi di testimonianze portate da realtà che danno un contributo tangibile all’esigenza globale di sviluppo sostenibile, in un contesto sociale ancora oggi ignaro e indifferente al danno che sta arrecando all’ambiente e alle generazioni future.

Tutta l’Italia era presente e la Sicilia aveva la più alta rappresentanza di Comuni, c’erano: Catania, Augusta, Siracusa, Palermo ed anche Messina con la mozione presentata dall'ing. Linda Schipani.
La proposta della Schipani, artista oltre che ingegnere per l’ambiente e il territorio, mira a portare arte e design nelle aziende per trasformare i potenziali rifiuti in materia prima da impiegare in nuovi cicli produttivi.
Nuovi eco-prodotti e nuovi processi più sostenibili, innescati dalla creatività e contraddistinti da un nuovo marchio d’impresa fondato sui principi, oggi cardine, dell’economia circolare.
Un modo per contraddistinguere  imprese più sostenibili, sempre più creative, aperte all’innovazione, alla bellezza e attente alla mitigazione dei propri impatti ambientali.  Potrebbe essere questo il risultato che una simile proposta rischia di ottenere.

 

Per la pubblicità su www.donnaoggi.it

 

DonnaOggi Test: Grottoli Divella
DONNAOGGI TEST: GROTTOLI DIVELLA DonnaOggi Test non inten...
Banner
Banner
DonnaOggi Copertina Aprile 2019: Anastasia
Tagliata di tonno dei 3 continenti
TAGLIATA DI TONNO DEI 3 CONTINENTI  Ricetta per 2-3 perso...
Banner

SPECIALI

Mai più viti gelate
MAI PIU' VITI GELATE Le gelate tardive mettono a dura prova l’agricoltura, molte sono infatti le specie vegetali in fase di germinazione che non sono ...
Banner
C'era una volta la Musica... Burattino senza fili
C'ERA UNA VOLTA LA MUSICA... BURATTINO SENZA FILI Buratti...
Banner

CULTURA ARTE

Donne cancellate a Milano
DONNE CANCELLATE A MILANO C’è Chiara, internata per depressione. Enrica, legata al letto per placare il suo carattere collerico. Carolina, ...