FASHION MODA

TIZIANO GUARDINI PRIMAVERA-ESTATE 2020 

Ritorno ad Atlantide, per ritrovare la connessione con la natura e tra le persone. Questo il sogno di Tiziano Guardini con Atlantis per la Primavera-Estate 2020, una visione poetica che il designer romano traduce in una collezione concreta e totalmente sostenibile, realizzata in collaborazione con alcuni player del settore.

“Sono affascinato dal mito di Atlantide e credo che rappresenti il legame ancestrale tra l’umanità e la natura, un rapporto oggi molto a rischio. Ma ritengo sia altrettanto importante promuovere un contatto tra gli individui, propagare consapevolezza e generare aiuto reciproco. Ho cercato le aziende, chiedendo un supporto nella realizzazione di stampe e stoffe sostenibili e da parte di tutti la risposta è stata entusiasta” - ha spiegato lo stilista vincitore nel 2017 del Premio Franca Sozzani Green Carpet Challenge Fashion Award per il suo impegno nel produrre moda green.

Albini Donna, Aquafil, Isko, Mantero, Red e Swarovski sono alcune realtà che hanno sostenuto Guardini nella realizzazione dei capi pensati come manifesto di valori fortemente condivisi.

Completi dallo spiccato rigore sartoriale italiano che strizzano l’occhio all’universo maschile e si mischiano a capi fluttuanti estremamente femminili dai colori vividi, per raccontare una donna dinamica, non costretta da ruoli, con il solo desiderio di esprimere, con libertà e gioia, l’amore per la vita.

Tra i materiali che raccontano al meglio questa filosofia c’è la “Peace silk” che a differenza della seta tradizionale, utilizza i bozzoli abbandonati dalle crisalidi, pronte a spiccare il volo, dopo aver completato il loro ciclo evolutivo.
Un impegno alla sostenibilità raccolto dall’azienda storica Mantero, la tessitura comasca specializzata nella produzione di stoffe e accessori di lusso al femminile, che ha attinto al proprio archivio per ideare un pattern ispirato alla leggendaria isola sprofondata. E su precisa richiesta di Guardini, ha sperimentato per la prima volta la stampa su seta bio e cruelty free, utilizzando una lavorazione a quadro certificata GOTS, Global Organic Textile Standard, ovvero l’attestazione dell’utilizzo di criteri di natura ecologica e sociale dell ́intera filiera di produzione tessile.

Il viaggio nella sostenibilità continua con Albini Donna: sulle righe lucide e multi color create in esclusiva per Guardini utilizzando il TencelTM Lyocell, la fibra registrata da Lenzing e ricavata dalla cellulosa proveniente dalle foreste di eucalipto del Sud Africa, la cui coltivazione viene gestita in maniera sostenibile con certificazione internazionale FSC, specifica per il settore forestale e per i prodotti legnosi e non derivati dalle foreste.

Prosegue anche la partnership con Isko, tra i più importanti produttori di denim a livello mondiale, che ha nuovamente fornito della tela di Genova in 100% cotone organico della collezione Earth Fit. Il tessuto è stato poi laserato anziché stampato, su disegni dell’artista Luigi Ciuffreda, per ridurre il consumo di acqua.

I riflessi di luce di creature e forme marine sono frutto della collaborazione di Tiziano Guardini con Swarovski che ha invece fornito una selezione di cristalli nell’esclusiva formulazione «Advanced Crystals», conforme ai più rigorosi requisiti di eco-sostenibilità.

“Listen to the EarthBeat” e “Love Me Again” sono i claim “urlati” sulle t-shirt che invitano ad essere fieri di essere sostenibili frutto della co-creazione con il brand teeshare, il progetto di Made in Italy a filiera trasparente lanciato nel 2012 da Francesca Mitolo per T-shirt in 100% cotone organico certificato GOTS.

La ricchezza e la preziosità del mare viene decisamente raccontata e preservata grazie al filo Econyl® di Aquafil. Un filo di nylon totalmente rigenerato e rigenerabile ricavato dal recupero di reti da pesca disperse in mare e da altri rifiuti di nylon come vecchi tappeti altrimenti destinati alla discarica. Guardini lo ha scelto per la terza volta e lo ha utilizzato per tutte le proposte di maglieria dal sapore più tecnico, nelle sue iconiche gonne ad onde e sulle acconciature delle muse.

Red, invece, ha prodotto apposta per la collezione delle calze in cotone organico con la minor percentuale possibile di elastan.

Ogni capo costruito grazie alla sinergia tra il designer e le aziende verrà consegnato con un’etichetta esplicativa relativo alla sostenibilità del materiale o della lavorazione.

ADIDAS x PARLEY
 - Dal 2015 adidas supporta Parley for the Oceans nei suoi programmi di comunicazione e sensibilizzazione, sviluppando parallelamente innovazioni ecologiche creative e processi produttivi all’avanguardia volte a proteggere gli oceani dall’inquinamento dei rifiuti plastici: un esempio su tutti è Parley Ocean Plastic®, materiale ottenuto riciclando rifiuti plastici recuperati prima che raggiungano le spiagge e le comunità costiere.
Nel 2016 adidas ha creato i primi prodotti con i rifiuti plastici riciclati e nel 2019 ha prodotto undici milioni di paia di scarpe adidas x Parley, intercettando grandi quantità di plastica prima dell’ingresso negli oceani, con l’obiettivo di usare solo poliestere riciclato al 100% entro il 2024 per tutte le collezioni apparel e footwear.
Ogni nuova adidas Parley permette di recuperare circa 11 bottiglie di plastica che altrimenti rischierebbero di finire in mare, mediante l’impiego del materiale Parley Ocean Plastic®. Questa rivoluzionaria innovazione a favore dell’ambiente nasce dai rifiuti plastici raccolti sulle spiagge, che vengono rilavorati fino a ottenere il prodotto finale.

GIOIELLI futuroRemoto - Bacterium Spring Summer 2020 Collection di Gianni De Benedittis per futuroRemoto, in armonia con il mood della couture collection di Tiziano Guardini, è stata realizzata in favore di un mondo sostenibile. Come gli esseri viventi, anche i gioielli si adattano alle mutate condizioni dell’ambiente, persino nell’inquinamento. Pertanto, piccole sfere - realizzate con la tecnica della microfusione e l’uso di smalti colorati - si agglomerano o gemmano con peduncoli e bastoncelli, riproducendo in pendenti, orecchini, anelli e bracciali i piccoli batteri che vivono nel mare e si nutrono di plastica.

Thanks to LAMPA
Lampa accessori. L'intero processo produttivo presta particolare attenzione alla sostenibilità, per ridurre al minimo l’impatto ambientale, garantendo la massima qualità per i clienti in un contesto di lavoro ideale per i dipendenti. Le materie prime sono conformi alle normative europee e vengono elaborate mirando a zero scarti.

Thanks to TEXMODA
Texmoda Tessuti è molto sensibile all'ecologia e al rispetto dell'ambiente, agendo su molteplici fronti per raggiungere l'obiettivo di una moda ecosostenibile attraverso una costante attenzione alla virtuosa filiera produttiva. Texmoda Tessuti ha partecipato al progetto DETOX di GREENPEACE da marzo 2016, produce prodotti di alta qualità con filati rigenerati e ha ricevuto la certificazione Grs per i suoi tessuti riciclati.


Per la pubblicità su www.donnaoggi.it

Info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Banner
Banner
DonnaOggi Copertina Ottobre 2019: Serena
Menù di Pasqua 2015 firmato Cortilia
MENU DI PASQUA 2015 FIRMATO CORTILIA  Stanchi dei soliti ...
Banner
Banner

SPECIALI

Pasqua: la Settimana Santa a Taranto
PASQUA: LA SETTIMANA SANTA A TARANTO I riti della Settimana Santa a Taranto hanno origine nel XVIII sec. Infatti per quanto riguarda la processione...
Banner
Fanya: da Milano a New York
FANYA: DA MILANO A NEW YORK A Ottobre la cantante Fa...
Banner

TRENDY

Alipinta Autunno-Inverno 2019-2020