Gli italiani vorrebbero diventare… gatti

Nella società moderna, dove la tecnologia tende a prevalere, spesso dimentichiamo l’importanza delle relazioni personali e l’arte di connetterci con gli altri. 
Secondo uno studio di Sanicat, i felini domestici possono insegnarci preziose lezioni sull’arte di stabilire connessioni significative con i nostri simili e con i nostri amici a quattro zampe. Ed effettivamente il 57% degli italiani vorrebbe diventare un gatto se ne avesse la possibilità, per vivere senza tante preoccupazioni.

Sanicat invita, quindi, ad abbracciare la filosofia “Be more cat” e imparare 4 segreti dei nostri amici pelosi. Noti per la loro indipendenza e misteriosa saggezza, i gatti offrono una prospettiva unica sulle dinamiche relazionali umane, tanto che i ricercatori hanno osservato che, a differenza di altri animali domestici, i nostri felini stabiliscono relazioni basate sulla fiducia reciproca e sul rispetto per gli spazi personali.

Ignorare chi ci infastidisce 
- Il 34% degli italiani conferma che, come i gatti, vorrebbe ignorare le persone da cui è infastidito e il 25% vorrebbe fare quello chevuole quando vuole. E i gatti sono maestri nel mantenere una certa distanza e interagire solo quando e con chi desiderano. Se si sente minacciato o stressato, tenderà a ritirarsi e a cercare un luogo sicuro dove nascondersi, mentre se si sente sereno e protagonista di una relazione di fiducia si avvicinerà a una persona o a un altro animale.
Vivere il momento 
Il 25% degli italiani vorrebbe imparare dai gatti a vivere il momento senza preoccuparsi del futuro e del passato. I felini di casa sono, infatti, in grado di godere della compagnia di coloro che amano senza distrazioni, una dote che ci potrebbe stimolare a coltivare relazioni più profonde e significative.
Comunicare in silenzio 
- Un altro aspetto che emerge dalla ricerca è la comunicazione non verbale: i gatti utilizzano il linguaggio del corpo in modo efficace per esprimere emozioni e bisogni, sono molto attenti e sensibili alle espressioni non verbali tanto da percepire gli stati d’animo delle persone e reagire di conseguenza. Osservare attentamente e comprendere queste sottili sfumature potrebbe migliorare la nostra abilità di comunicare senza dover sempre ricorrere alle parole.
Rispettare l’altro 
- Le relazioni feline-umane spesso riflettono la reciprocità. Mentre i gatti apprezzano l’affetto e l’attenzione, sono altrettanto capaci di rispettare il bisogno di solitudine del loro compagno umano. Questa capacità di bilanciare il dare e il ricevere può essere un’ispirazione per coltivare relazioni sane ed equilibrate nella società umana.

Anna Toniutti, Consumer Marketing director di Tolsa, ha affermato: “Noi di Sanicat studiamo i gatti da oltre 65 anni e sappiamo che sono grandi maestri di vita. I nostri amici pelosi insegnano la delicatezza nell’approccio alle relazioni e l’arte di rispettare il confine altrui e nel concedere fiducia gradualmente. Questa lezione preziosa può essere applicata ai nostri rapporti interpersonali, contribuendo a costruire legami più solidi e duraturi”.

donnaoggifacebook_728x90

Commenta per primo

Lascia un commento