Magia del Presepe a Bologna

A Bologna l’arte presepiale è antica e risale al XIII secolo; le sculture, solitamente in legno, terracotta e cartapesta, sono accurate e includono anche gli abiti, diversamente da altre tradizioni. In questo magico periodo statuine, animali e riproduzioni in scala delle attività tipiche bolognesi prendono vita, animando così le costruzioni artigianali più disparate.

Partendo dal centro storico, si inizia nella Basilica di San Petronio all’interno della Cappella di San Lorenzo, con il presepe in terracotta policroma a grandezza naturale, opera di Luigi Enzo Mattei, il 77° scultore della Basilica dalla sua fondazione. Orari: 9.00-12.45 e 14.30-17.40.

Si prosegue nella Basilica di Santo Stefano dove è conservato l’Adorazione dei Magi, il più antico presepe al mondo e il più grande d’Italia, per proseguire fino all’Adorazione dei Magi e dei Pastori della Chiesa di San Procolo.

Si raggiunge la Basilica di San Francesco, nel chiostro posteriore, dove è allestito un grande presepe motorizzato molto suggestivo che segue le date di apertura del mercatino solidale natalizio di vocazione francescana: dall’ultima domenica di novembre al 6 gennaio 2024.

Da non perdere la mostra di Giovanni Putti dedicata al presepio tradizionale presso il Museo Davia Bargellini, dall’8 dicembre 2023 al 14 gennaio 2024, e la collezione di statuette da presepio bolognese in Pinacoteca Nazionale di Bologna.

Nel loggiato monumentale della Chiesa di San Giovanni in Monte si potrà visitare la XXIX Rassegna del Presepio che, come da tradizione, verrà allestita in via Santo Stefano n. 27 dal 8 dicembre al 7 gennaio 2024 dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

La Chiesa dei Celestini, nella piazza omonima, ospita diversi manufatti, oltre che presepi, tutti fatti a mano che invitano i visitatori a scoprire la chiesa, spesso dimenticata nei giri turistici convenzionali. Entra dal 12 novembre al 24 dicembre 2023 tutti i giorni 10-13.30; 15.30-19, dopo l’8 dicembre orario continuato 10-19.

Nella Basilica di San Domenico si possono ammirare i presepi di Bartolomeo Cesi della Cappella Maggiore e quello ad opera di Alfonso Lombardi.

La terracotta monocromatica del Presepio della Mistica Maternità di Thea Farinelli (visibile tutto l’anno, ore 8.30 – 12.00 e 15.00 – 19.00) è esposta nella Chiesa Santuario del Corpus Domini.

In Via Zamboni, nella Chiesa di San Giacomo Maggiore, è visitabile il presepe di Cesarino Vincenzi, mentre è allestito un bel presepe in legno nella Chiesa di Santa Maria della Pioggia, dove fra l’altro sono conservate diverse opere di Ludovico Carracci.

In zona Massarenti, ogni anno c’è un appuntamento speciale: il Presepe di Via Azzurra 10. Allestito nel cortile di una abitazione privata e visionabile solo dall’esterno, il presepe è acceso dall’8 dicembre al 6 gennaio 2024 dopo il tramonto, quando si illumina la stella cometa.

E a Murri, non perdere il Presepe di via Parisio 50: opera di un’appassionata signora che apre le porte del suo cortile privato per accogliere curiosi e visitatori tra giochi d’acqua, statuette, treni e alberi di natale tutti i giorni, dal 1 dicembre, h 11-13, 15-19 fino a metà febbraio 2024. Novità di quest’anno: pesca con regalo in ricordo della visita!

A Baricella, la passione del sig. Mirko Grimandi ha preso forma in un affascinante presepe di 8×3 mt che invita alla pace, alla riflessione e alla riscoperta delle tradizioni di una volta, con non pochi riferimenti alla terra bolognese. Visitabile presso l’Oratorio della B.V. Maria Assunta in Corniolo, a San Gabriele di Baricella, dal 4 dicembre al 9 febbraio, h 6-22. 

Il 17 dicembre dalle ore 10 vivi la magia del Presepe Vivente a Crevalcore, con partenza dal Cinema Teatro Verdi in Piazzale di Porta Bologna e conclusione sul sagrato di San Silvestro.

Nella Chiesa di Sant’Apollinare a San Giovanni in Persiceto dall’8 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024 inaugura il presepe a cura dell’Associazione Italiana Amici del Presepio il venerdì dalle 16 alle 19, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Nell’area imolese, a Medicina arrivano i Presepi di Wolfango: trenta tra le statue più importanti delle duecento esposte presso la Chiesa di Santa Maria della Salute in Via Cavallotti aperto venerdì ore 15-19, sabato ore 10-13 e 14-18, domenica ore 10-13 e 14-18 a ingresso gratuito.


Merita di certo una visita il Presepe della Cattedrale di Imola, curato interamente da volontari, in Piazza Caduti per la Libertà, e la Mostra dei Presepi all’Oratorio San Giacomo di Imola dal 9 dicembre al 6 gennaio, martedì e giovedì 10-12, sabato, domenica e festivi 10-12; 16-19.

Nell’appennino bolognese, a Castel d’Aiano, l’8 dicembre viene esposta la “Mostra presepi lungo le vie – in Canonica” con il tradizionale presepe meccanico.

A Rocca Pitigliana, località di Gaggio Montano, sono visitabili in una proprietà privata venti presepi artigianali, di cui uno a grandezza naturale allestito in un vecchio lavatoio ristrutturato di 15 mq. Orari di visita: feriale h14-20, festivo 12-20.

Dal 22 dicembre al 15 gennaio a Prunarolo di Vergato, in Via Molino Serra 667, è visitabile tutti i giorni h 9-18 il “Presepio di Luca” che rappresenta la vita contadina della Montagna di 60 anni fa.

featuredmodelfacebook_728x90

Commenta per primo

Lascia un commento