STEFANO PAGANO A MILANO

Dal 4 novembre 2014 la galleria Sabrina Falzone di Milano ha presentato un nuovo progetto espositivo dedicato ad un artista italiano talentuoso: il suo nome è Stefano Pagano e le sue opere sono esposte nella suggestiva cornice del Salone Bernini.

Circa una trentina di opere d’arte dialogano tra loro nell’itinerario artistico “Open dimensione 2000” tracciato dalla curatrice Sabrina Falzone, critico e storico dell’arte, con allestimenti progettati da Giuseppe Di Salvo, che evidenziano sia il punto di partenza della ricerca visiva di Stefano Pagano, sia l’esito finale.

Il percorso dell’allestimento parte da una correlazione con i grandi maestri della Transavanguardia, primo fra tutti Mimmo Rotella, per poi raggiungere una sostanziale evoluzione stilistica con l’adozione e l’idea di una resa tridimensionale del materiale cartaceo.

Dal titolo già s’intuisce il tema della mostra che apre uno straordinario scenario sull’attualità della ricerca artistica, campo d’indagine di Stefano Pagano, artista di spessore considerato il prosecutore dell’arte di Rotella.

Osservando le sue opere si nota una grande passione per il cinema internazionale ed un suggestivo scenario mnemonico.

featuredmodelfacebook_728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*