Torna a Milano l’evento dedicato al gioiello

Milano Jewelry Week – settimana patrocinata dal Comune di Milano, Club degli Orafi e C.N.A. Federmoda – ritorna ad animare le vie di Milano dal 20 al 23 ottobre 2022.

Una manifestazione diffusa, unica nel suo genere in Italia, che con i suoi 750 espositori, oltre 100 location e più di 150 eventi in programma, farà di Milano per 4 giorni, dopo moda e design, il centro mondiale anche del gioiello.

Da Porta Venezia a Brera, dal Duomo alle 5 Vie passando per Montenapoleone e tutto il Quadrilatero della Moda, la Milano Jewelry Week sarà un itinerario che si snoderà attraverso percorsi tematici e che coinvolgerà palazzi prestigiosi e atelier di alta gioielleria, scuole e laboratori di arte orafa, boutique di moda e showroom di design con lo scopo di far scoprire agli addetti ai lavori e a semplici curiosi – attraverso mostre, talk e iniziative speciali – tutte le sfaccettature di un mondo così affascinante e insieme sconosciuto.

Enzo Carbone – Founder di Prodes Italia, la società che ha ideato Milano Jewelry Week – ha detto: “Sono molto felice di constatare come l’impegno che abbiamo profuso durante anni particolarmente difficili ci abbia portati alla realizzazione di un evento dedicato al gioiello di così alto livello, in grado di portare a Milano persone da tutto il mondo e offrendo alla città un’occasione di visibilità di cui andiamo molto fieri”.

Cinque le mostre collettive in programma ospitate in quattro location.

A Palazzo Bovara andrà in scena Artistar Jewels, evento internazionale di riferimento dedicato ai body ornament giunto alla sua ottava edizione. Nelle stanze dello splendido palazzo di Porta Venezia ammireremo le creazioni di 230 artisti e designer internazionali che hanno dato forma alle suggestioni derivanti dalle contaminazioni tra settori (su tutti storia, arte e architettura) e dall’espressione degli stati emotivi, particolarmente significativi dopo gli anni appena trascorsi.

The Jewelry Hub accoglierà 115 brand di High, Fine, Fashion e Vintage Jewelry e sarà ospitato negli spazi de La Pelota. Si tratta di un evento dedicato al trade sia B2B che B2C, che darà la possibilità di esporre e vendere le creazioni di aziende provenienti da circa 30 diversi paesi; dalla Nuova Zelanda al Messico, dal Medio Oriente agli USA passando per il Nord Europa. Parteciperanno nomi di spicco quali Leo Pizzo, Alessio Boschi e Leonori nella categoria High, Armiss e Kaltham’s Pavilion Jewellery nel Fine, Rheinfrank-Antique Jewellery Berlin, Gold and Gift e i Santi Medici per la sezione Vintage mentre del Fashion faranno parte Tektaak Jewellery e Il Gioiello del Tombolo.

Palazzo dei Giureconsulti sarà invece la sede di due collettive: The FaB e Jewelry Drops.

In The FaB 150 artisti e designer internazionali ci mostreranno come progetti che muovono da ispirazioni diverse – un ricordo d’infanzia, la potenza della natura, la straordinaria bellezza dell’imperfetto, la sperimentazione – possono interpretare con commovente creatività ciascuno dei 4 scenari – acqua, terra, fuoco e aria – che fanno da filo conduttore a questo percorso.

Da parte sua Jewelry Drops presenterà circa 500 gioielli, principalmente pezzi unici o serie limitate, realizzati in materiali inusuali e, in alcuni casi, riciclati. Il tutto in un allestimento multimediale con video che illustreranno le storie dei protagonisti – tutti internazionali – e delle loro affascinanti lavorazioni. Tra le tematiche principali affrontate, la sostenibilità, il rimando alla natura, all’etica, l’incontro tra diversi settori e lo scambio tra tradizione e innovazione.

Infine la scuola Galdus sarà teatro di conferenze e del Talent show che avrà come protagonisti i lavori dei più promettenti studenti selezionati dalle scuole orafe partecipanti alla Week.

Accanto a queste iniziative altri eventi animeranno il centro di Milano. Tra Brera e 5 Vie, 13 tra showroom di design e gallerie d’arte, ospiteranno le creazioni di altrettanti brand e designer di gioielli internazionali, accuratamente selezionati e abbinati alla location per filosofia, prodotto e ricerca.

Mentre grazie agli Experiential Journeys importanti realtà del mondo del gioiello come Christie’s, Sotheby’s, Ippolita, Sicis Jewels, Gioielleria Pederzani, Veronesi Gioielli d’Epoca e Cielo 1914 o del mondo degli orologi come Grimoldi, offriranno uno spaccato del loro variegato universo attraverso installazioni, seminari, incontri e racconti del dietro le quinte.

Ruolo cruciale della kermesse dedicata al gioiello lo ricoprirà il vasto programma di conferenze e i MJW Awards che verranno consegnati in occasione di una serata evento.

Numerose le conferenze e di grande rilievo i temi e i protagonisti. Tra questi Christie’s, associazioni di categoria quali Assogemme – la cui conferenza avrà come relatori Bruto Pomodoro, artista e curatore della Fondazione Arnaldo Pomodoro e Raffaele Ciardulli, coach, trainer & luxury consultant – Assocoral, Antico (Associazione Nazionale Tutela Il Comparto Oro), Istituto Gemmologico Italiano, artisti affermati come Alessio Boschi, influencer come Laura Inghirami e gli avvocati Leonardo Seri, Counsel di BMLex, Andrea Conso e Antonio di Giorgio, partner di Annunziata & Conso che parleranno del diritto d’autore dei gioielli in ambito NFT.

Scopo di questi interventi – così come di tutta la manifestazione – è quello di approfondire le dinamiche del settore e scoprire aspetti normativi o tecnico-operativi che spesso non trovano il giusto risalto.

Le conferenze saranno ospitate negli spazi de La Pelota e all’interno della scuola Galdus e sarà possibile accedervi previo accredito sul sito ufficiale della Milano Jewelry Week.

Tanti infine i premi che saranno attribuiti da una giuria di esperti ai partecipanti delle varie collettive.

Tra tutti gli espositori presenti alla Milano Jewelry Week verranno selezionati i premi Best in e il premio Valdo, offerto dallo wine sponsor della manifestazione, Valdo Spumanti.

Qui di seguito i premi “Best in” e i giudici chiamati a decidere:

Best in Diamond, giudice Alberto Casbelli – Segretario Borsa Diamanti d’Italia.

Best in Gemstone, giudice Paolo Cesari – Presidente di Assogemme.

Best in Innovation, giudice Donatella Zappieri – Jewelry Business Consultant.

Best in Technique, giudice Guido Solari – Direttore della Scuola Orafa Ambrosiana e della SOA Lab & Factory.

Best in Creativity & Design, giudice Azzurra Cesari – Project Manager & Product Development di Cesari & Rinaldi.

Best in Contemporary, giudice Lucia Massei – Direttrice Creativa di Alchimia Contemporary Jewellery School di Firenze.

Best in Future Jewelry Design, giudice Formlessness.

Inoltre premi speciali saranno riservati ai partecipanti a The FaB e Artistar Jewels. Per The FaB Alessio Boschi premierà i progetti che meglio avranno saputo interpretare la propria tematica di riferimento mentre saranno ben 3 gli ulteriori riconoscimenti a cui potranno ambire gli espositori di Artistar Jewels. Una giuria composta da Donatella Zappieri, Guido Solari, Lucia Massei e dalla storica del gioiello Vanessa Cron selezionerà le tre migliori creazioni esposte, il Premio Assamblage garantirà la partecipazione alla Romanian Jewelry Week, mentre le gallerie internazionali partner della kermesse selezioneranno quali progetti inserire all’interno delle proprie esposizioni.

Due i premi in denaro offerti da Gianni De Benedittis, fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto: il Calibro d’Oro a cui potranno accedere tutti i partecipanti alla seconda edizione della Milano Jewelry Week e il Best Talent riservato a uno degli studenti del Talent Show.

Per godere appieno di un programma così fitto di appuntamenti sarà disponibile una speciale guida (contenente informazioni dettagliate con mappe, itinerari, eventi) realizzata dal team della Milano Jewelry Week. All’interno saranno presenti anche i contributi di 4 voci autorevoli del settore: Donatella Zappieri (Jewelry Business Consultant), Giulia Salini (Jewelry Designer and Coordinator at IED Milano), Grant Mobley (Diamond and Jewelry expert) e Lisa M. Berman (Museum Curator) i quali offriranno una selezione accurata dei loro itinerari must-see di MJW.

Infine, vista la sempre crescente rilevanza dell’omnicanalità sia relativa alla vendita che alla comunicazione, The Diamonds Girl, Champagne Gem e Jewellery Curator, assieme a molti altri influencer, condivideranno la propria esperienza durante i 4 giorni della kermesse.

Il calendario degli eventi sarà consultabile sul sito www.milanojewelryweek.com. Verranno inoltre realizzate guide e mappe tematiche che saranno distribuite in occasione della MJW in tutta la città di Milano.

donnaoggifacebook_728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*