ALTRO SOCIETA'

Mazzo_di_fiori_00

QUEL MAZZOLIN DI FIORI

Ricevere un bel mazzo di fiori fa sempre piacere, si sa. Soprattutto ad una donna. E, perchè no, regalarselo.
Prepararlo con le proprie mani, poi, può essere altrettanto bello. E per nulla difficile. Basta seguire alcune semplici regole di composizione: colore, forma, manutenzione, ecc..
Ne volete conoscere qualcuna di quelle base?

Mazzo_di_fiori_01

Partiamo con la scelta dei colori. I fiori vanno preferibilmente scelti di una stessa gamma di colore, abbinando, ad esempio, giallo, arancio e oro oppure azzurro, blu e lilla chiaro.
Se i fiori sono piccoli, si possono accostare anche colori tra loro contrastanti, ma senza esagerare e avendo cura di scegliere, comunque, un colore dominante (può essere il rosa, ad esempio, o il giallo).
Il bianco, sorta di colore-non colore, sta bene un po' in tutti i mazzi.

Mazzo_di_fiori_02

Importantissima è la forma che si dà al mazzo di fiori. Forma che varia a seconda delle esigenze e dello scopo della composizione stessa.
Se questa, ad esempio, è pensata per essere ospitata in un vaso, bisogna considerare che quest'ultimo deve avere un'altezza uguale a circa un terzo dell'intera composizione. E' allora buona norma tenere conto di questa sorta di regola geometrica, considerando anche il fattore larghezza. Un vaso deve essere largo in modo sempre proporzionale alla composizione floreale.

Vaso_di_fiori_01

Affinchè i fiori stiano a posto all'interno del vaso, sul fondo di questo potete riporre della ghiaia, dei sassolini (particolarmente adatti sono quelli di fiume) o anche alcune biglie di vetro.
La forma del mazzo può essere la più varia: sferica o cilindrica, piramidale o prismatica.
Nei mazzi composti, soprattutto in quelli con fiori a stelo lungo, è una buona idea abbinare rami secchi e verde: stanno sempre bene.

Mazzo_di_fiori_03

Si consiglia di cambiare l'acqua ai fiori ogni tre, massimo quattro giorni, in modo da farli durare il più possibile. Con la stessa frequenza è bene anche tagliare di sbieco e per quasi un centrimetro di lunghezza l'estremità dei gambi. Il livello dell'acqua, invece, va ripristinato ogni giorno: anche se non ce ne rendiamo spesso conto, i nostri amici fiori bevono molto.
Ultime dritte di manutenzione. I fiori, come le foglie, non amano il calore secco degli appartamente, per cui è importante tenerli spesso all'aperto. E, se possibile, nutrirli con fertilizzante solubile per fiori recisi.